INTERVENTI MUSCOLO-TENDINEI

Neuroma di Morton

Si tratta di una sofferenza del III nervo digitale comune causata da microtraumi cronici nel punto di passaggio tra le teste di III e IV metatarsale.

Deformità digitali: Alluce Valgo, Dita a martello, Alluce rigido-Clinodattilie

L'alluce valgo è una patologia del piede molto comune. È caratterizzata dallo spostamento verso l'esterno della base dell'alluce e dalla deviazione della punta dell'alluce stesso verso le altre dita. Il progredire della patologia può provocare dolore anche intenso e una limitata capacità di movimento dell'alluce, e portare a deformazioni più o meno invalidanti.

Tavola disegno 2@2x-100.jpg
Tavola disegno 3@2x-100.jpg

Alterazioni morfologiche:

Piede piatto e Piede cavo

I piedi si definiscono piatti quando presentano un arco plantare mediale più basso della norma o completamente assente. Di conseguenza, chi soffre di questa alterazione anatomica possiede piedi la cui parte centrale interna appoggia del tutto, o quasi, al suolo.

Il piede cavo è una malformazione congenita o acquisita che consiste in una eccessiva accentuazione dell'altezza dell'arcata plantare. Il piede poggia a terra solo nella parte anteriore e posteriore – sulle dita e sul calcagno – e questo può condurre a deformità del piede, come il varismo del retropiede o una scorretta configurazione di tutte le ossa plantari.

Disturbi da alterato schema del passo

L'analisi del cammino può essere effettuata attraverso una valutazione clinica e strumentale. Quest'ultima viene eseguita mediante la gait analysis, ossia un'analisi computerizzata del cammino, che oltre a permettere di valutare eventuali alterazioni, consente di tenere sotto controllo nel tempo la persona, valutare l'efficacia di un intervento terapeutico e riabilitativo, indirizzando il paziente nella scelta di un'adeguata correzione ortesica.

donne-sport-correre-camminare.jpg
84_distorsioni_contusioni_167038117M.jpg

Dolore da traumi ripetuti nello sportivo

Questione di microtraumi: il sovraccarico ha diversi volti e per definizione è un problema funzionale: la ripetizione esasperata (intensità) e continua (frequenza) nel tempo di alcuni gesti sportivi può comportare la comparsa di
patologie specifiche dovute allo sport.

Osteocondrosi giovanili

Il termine osteocondrosi identifica una serie di patologie tipiche dell'eta evolutiva delle ossalunghe o brevi, in cui una piccola porzione di estremità, ossea o cartilaginea, si stacca dal restante osso sano.

Tavola disegno 4@2x-100.jpg